Monastero di Valserena

Il ns studio si è occupato della trasformazione dell'impianto termo da gasolio a CIPPATO. E' stato realizzato un nuovo locale esterno al Monastero ove in parte è stata realizzata la centrale termica e in parte il deposito di cippato.  Ci siamo anche occupati della ri progettazione della distribuzioni ai radiatori e della produzione di a.c.s. Oltre a scaldare l'intero monastero vengono scaldati anche altri 2 edifici connessi all'attività del Monastero Stesso. Il complesso  era scaldato da due caldaie a gasolio aventi potenzialità totale pari a 382 Kw. Oggetto della modifica è stata la realizzazione della nuova centrale termica che ora ospita al suo interno n.2 caldaie a  biomassa per un totale di 400 kW. Esternamente alla centrale termica è ricavato il deposito di pelltes posto sotto la tettoia e il sistema di caricamento prevede un doppio sistema a balestra. E' previsto anche l'installazione di n.3 puffer da lt. 5.000 cadauno di acqua tecnica al fine di massimizzare il rendimento delle caldaie, calcolati sui tempi di avviamento delle stesse e sul profilo di carico orario del Monastero. Le modifiche hanno riguardato anche la distribuzione con l'installazione di pompe dotate di inverter che permettono un migliore adattamento dell'impianto alla nuova caldaia, di valvole a 3 vie miscelatrici collegate a sonde esterne e del sistema di gestione dell'intero impianto.

Anno

2017

Luogo

Guardistallo

Consumo Pre Intervento

€ 75.000 (valore medio) annuo

Consumo Post Intervento

€ 22.500 (valore medio) annuo

Rientro Investimento

3.2 anni